Privacy delle foto e degli album su Facebook

21 commenti:
La privacy delle foto e degli album su Facebook è stata tra le più problematiche da perfezionare su questo social network.



Questo tipo di privacy infatti riguarda uno degli aspetti che gli utenti amano di più: il passatempo.

Si passa molto tempo a guardare foto e album dei nostri amici e, talvolta, di persone che non conosciamo. La foto costituisce un gancio, un primo modo per arrivare a capire che tipo di persona abbiamo di fronte. E così Facebook ad ogni aggiornamento della privacy ha reso sempre più difficile il blocco delle proprie foto.

Ora però c'è un bel link dal quale possiamo avere alcune risposte a domande come:


  • Come faccio a rimuovere un tag da una foto
  • Posso taggare persone che non usano Facebook
  • Qual è il numero massimo di tag per una foto
  • Come si fa a taggare le persone in gruppi di foto simili, etc.


Qui invece una guida aggiornata su come gestire la privacy della propria bacheca o bloccare persone fastidiose.



Karoshi

Nessun commento:
Karoshi è un neogolismo creato in Giappone per definire condizioni lavorative dai ritmi ossessivi che inducono spesso al suicidio o, quando va bene, ad un forte esaurimento nervoso.



Eccone una definizione: "una condizione nella quale viene permesso che pratiche lavorative psicologicamente dannose continuino a essere applicate fino alla completa distruzione dei ritmi normali di vita e di lavoro, portando a una accumulazione di fatica fisica e a una condizione cronica di superlavoro accompagnate da un aggravio della preesistente ipertensione, fino al fatale collasso"