Flushtracker: dove va a finire lo scarico del WC?

Un po' come quando Bart si chiede se in Australia lo sciacquone gira al contrario, è sempre un'incognita sapere dove va a finire lo scarico del WC.



L'applicazione Flushtracker, creata da Domestos, è semplice da utilizzare: tiri lo sciacquone, inserisci orario ed indirizzo del luogo in cui hai tirato lo sciacquone e, tramite Goolge Maps puoi venire a conoscenza del tragitto compiuto dall'acqua (per chi è di Roma, speriamo non finisca direttamente nel Tevere :D).

Google Maps, per l'occasione, ha tracciato in Italia i percorsi degli scarichi nelle reti fognarie, a questo punto possiamo dire che Google saprà anche quando andiamo al bagno :D, ma lo scopo è quello di promuovere la World Toilet Day svolta il 19 novembre ed i progetti della World Toilet Organization, una ONG che lavora tutelare i diritti di tutti ai servizi igienici soprattutto nelle nazioni più povere, costruendo bagni ed educando all'igiene grazie alle donazioni volontarie ed all'aiuto di Domestos.

C'è da dire che quello dell'igiene, nei paesi poveri, è un problema non da poco, visto che è tra le principali cause di malattie. Malattie che nei paesi sviluppati sono quisiquilie mentre lì possono uccidere, vista anche la carenza di medicinali. Tra le malattie più diffuse, che colpiscono soprattutto i bambini, ci sono epatite, colera, diarrea e tifo, questo perché fanno parte di quel 40% di popolazione mondiale che non possiede reti fognarie
Durante il Wolrd Toilet Day, svolto il 19 novembre, la World Toilet Organization si preoccupa di sensibilizzare il mondo attraverso una serie di iniziative tese ad informare.

Ciò che possiamo fare, nel nostro piccolo, è condividere questa notizia, andare su www.flushtracker.com ed utilizzare l'applicazione. In questo modo daremo una piccola mano ma un grande sostegno a chi si occupa di problemi legati all'igiene, soprattutto nel terzo mondo.



Articolo sponsorizzato
Viral video by ebuzzing

Nessun commento: