Pubblicità sociale made in Italy

1 commento:


La pubblicità sociale in Italia è sempre stata ai minimi storici. Non se ne vede molta e, molto spesso è di scarsa qualità. Chissà quali timori affliggono i creativi nostrani?!?

Ecco un buon esempio commissionato dall'ospedale San Raffaele di Milano all'agenzia JWT Italia.

In questo periodo di forte crisi etico-sociale sarebbe necessario un risveglio da parte di tutto il mondo della comunicazione, per sensibilizzare il prossimo sui vari problemi che affliggono il pianeta ma, soprattutto, per autosensibilizzarsi.

Negli altri paesi stanno molto avanti, come ho già mostrato in altri post sulla pubblicità sociale

C'è anche del bello

9 commenti:
La stanchezza post-partita fa dormire male e quando dormi male o fai gli incubi o pensi troppo (e il troppo pensare è da incubo!).

In questo caso però pensavo alle persone che mi circondano e alla loro bellezza.
Bellezza interiore s'intende (conosco certi bruttoni...e le bruttone poi!).

Tra queste ci sono persone conosciute grazie a un forum, tanti anni fa, e che hanno condiviso momenti stupendi e altri un pò meno. Ma la cui amicizia è stata senza soste e senza pretese, cioè vera.

Persone con le quali condivido la passione politica e culturale e la voglia di fare qualcosa di buono per un paesino di 8mila anime e, perché no, per l'Italia intera!

Persone con le quali, da un travagliato rapporto adolescenziale, passi ad avere una splendida amicizia, anche se non ci si vede per anni.

Persone con le quali intrattengo infinite discussioni sul senso della vita, senza, ovviamente, trovarlo.

Persone con le quali vorrei e dovrei passare più tempo. Anche se siamo lontani dovremmo trovare un momento per noi. Cribbio!

Persone con le quali l'incomprensione è tale da sfociare nell'incomunicabilità.
Ma qualcosa di strano ci lega nonostante tutto.

Persone conosciute un anno e qualcosa fa, ad una festa alla quale non sarei dovuto essere, che non riesco mai ad incontrare ma con le quali, in modo assurdo, mi trovo bene e mi piace parlare di tutto.

Persone che sono sempre lì nel momento del bisogno (azz, mi scappa proprio adesso!)
e che ti sono vicine anche se non condividono i tuoi pensieri o si rifiutano di accettare alcune verità. Ma la loro amicizia è qualcosa di puro e di inestimabile valore.

Persone conosciute sul posto di lavoro (si lamentano tutti dei propri colleghi!)che credono in me e nelle quali io credo. Che in pochi mesi hanno già un ruolo importante nella mia vita perché sono toste anche fuori dal lavoro.

In ognuna di queste persone si nasconde un pezzetto di una frase di "canzone piccola" di Lorenzo, che consiglio di ascoltare, e dice:
"come una chiacchierata col solito vecchio amico
che sa che cosa penso anche se non lo dico
"

Penso che ognuno di voi, bene o male, riesca a capire ciò che penso anche se non lo dico. E' pur vero che sono abbastanza scontato, ma perché fermarsi alle apparenze? :P

La vostra vicinanza, virtuale o no, mi da la forza e mi fa capire quanto valga la pena vivere in questo mondo nonostante tutta la merda che c'è.


Fatta la conta siete un bel pò. E non è male.

Grazie.

Vi vorrò bene.

Sgarbati sgarbi di Vittorio Sgarbi

4 commenti:
Penso (e credo di non essere il solo) che Vittorio Sgarbi sia una delle persone più infime sulla faccia della terra.

A seguito delle accuse ricevute da Anno Zero, per non aver dato contraddittorio alle parole di Grillo, sono stati pubblicati tutti gli sproloqui dello sgarbato d'Italia.
Gli sproloqui non da 20 anni a questa parte, ma della sola puntata a cui ha partecipato.

Deliziamoci:

- «Non fare il fenomeno» (a Travaglio).
- «Sembri Fassino» (a Travaglio, che risponde: «Fassino glielo dici a tua sorella»).
- «Mia sorella vale venti volte te che se un pezzo di merda, pezzo di merda puro» (a Travaglio).
- «Hai fatto parlare questo cretino, ora fai parlare me» (a Santoro, riferito a Grillo).
- «Che non racconti queste stronzate sulle basi Nato» (a Grillo).
- «Si vergogni, quest’idiota, questo farabutto» (a Grillo).
- «Hai parlato tu che diffami il mondo, ignorante» (a Travaglio).
- «Grillo non pone questioni, dice stronzate».
- «Non dire stronzate, non dici frasi, dici stronzate» (a Travaglio).
- «Vanno a sentire lo spettacolo di un’idiota» (ai “grillini” in piazza).
- «Non sputtanare l’Italia, non dire puttanate, stai dicendo stronzate» (a Travaglio).
- «Non dire stronzate» (a Travaglio).
- «Vince la destra lo stesso, con i vostri applausi del cazzo» (a Travaglio).
- «Sei un bugiardo, un falsario» (a Travaglio, accusato di lodare Enzo Biagi e criticare Cesare Romiti).
- «Siamo un grande paese con un pezzo di merda come te» (a Travaglio).
- «Non voglio far andare avanti questo che dice solo delle balle» (a Travaglio).
- «Non ha argomenti, dice bugie» (riferito a Travaglio).
- «Non sfottere, che tu sei il popolo del nulla» (a Travaglio).
- «Popolo del nulla, perché ascolta le sue stronzate» (riferito a Travaglio).
- «Dite delle bugie, siete dei bugiardi» (a Travaglio).
- «Tu scrivi solo idiozie» (a Norma Rangeri).
- «Faccia da tonto» (a Travaglio).
- «Avete pubblicato della merda» (a Roberto Natale, riferito alla pubblicazione sui giornali delle intercettazioni).

Signor Sgarbi, ha una certa età, la decenza è assodato che le manchi, ma questo mondo è fatto anche di giovani che hanno bisogno di un esempio. L'unica decenza che le chiedo è quella di farsi da parte. I soldi non le mancano, no?


Technorati Tags:, , , ,
Generated By Technorati Tag Generator