La tessera Berlusconi


La tessera Berlusconi sembra una cosa da Rinascente. Già la vedo Lucrezia Lante della Rovere alla cassa: "Ehm, si, pago con la tessera Berlusconi".

Oramai, viene da pensare: ha tutto perché non una carta bancomat?

Invece no! La tessera Berlusconi è qualcosa di peggio, è la social card!

E allora perché la sto chiamando tessera Berlusconi??? Antonio mi contatta su MSN e mi dice stupefatto: "Non puoi capire! Prendo la posta e c'era un volantino del supermercato.

Sai cosa diceva?

"SI ACCETTANO BANCOMAT E TESSERE BERLUSCONI"

E continua sottolineando che siamo alla follia e che, facendola vedere ai genitori (dipendenti delle poste), riceve questa affermazione:

"è normalissimo... noi che alla posta distribuiamo queste carte ce lo sentiamo dire da tutti: mi date la tessera di Berlusconi?"


Può essere verosimile che per una popolazione anziana pronunciare le parole Social Card sia diciamo difficoltoso, ma che si arrivi a stravolgere il tutto in questo senso lo trovo pazzesco.

Lo stato culturale-informativo-mediatico di questo paese è comatoso. Non aggiungo altro sul ventennio Fininvest e l'arretramento che ha determinato a tutto il sistema paese (un disastro per tutta l'economia italiana).

Una tessera Berlusconi esiste ed è la N° 1816 della P2 (questa la conoscono lor signori?).

4 commenti:

ciliegio estremo ha detto...

ma che volantino era?
voglio vederlo!!!

ciliegio estremo ha detto...

ops, l'ho notata solo ora!
e ingrandisci *****!!!

Jose Gragnaniello ha detto...

ahahahah!

acidburn ha detto...

concordo in pieno con il post e soprattutto sul silenzio pietoso del ventennio finivest e dell'azienda italia...un vero sfacelo. I danni che ha fatto quest'uomo al nostro paese sono così gravi e profondi che siamo arrivati al far passare per normali cose assolutamente fuori di testa!!!!