The user revolution

La User Revolution è ciò di cui, in parte, mi sto occupando nella mia tesi.
Gli utenti di internet, sono padroni della rete, si sono impossessati del mezzo, sono il medium.

Sono sempre maggiori i canali della rete nei quali possiamo inserire le nostre produzioni, che siano queste cinematografiche, fotografiche, musicali o di pensiero. La facilità con cui si possono fare tutte queste cose è impressionante, sia grazie alla banda larga che all'aumento dell'usabilità.

La televisione sta morendo, le grandi corporation hanno paura e corrono ai ripari al grido di DRM! DRM! DRM! Ma noi utenti di Internet, stiamo plasmando la Rete come Dio (secondo i beninformati) fece con la terra. Siamo capaci di usare indistintamente e come se fosse un'unica cosa il pc, la tv, la radio, il cellulare e il lettore mp3.

Non ci spaventiamo, produciamo materiale intellettuale con un ritmo impressionante. E qualcuno ha già capito che prima o poi, data la reticenza alla pubblicità in rete, saremo noi a produrla, per autofinanziarci o per promuovere brand che ci sono simpatici e che ci pagheranno.

E per non vedere quei merdosi banner ed interstitial che ci si fiondano davanti ad ogni pagina aperta. Lo User Generated Advertising è la nuova fontiera (ed anche il titolo della tesi) qualcuno lo chiama User Generated Brand. Figli comunque dello User generated content.

La vera democrazia sta nascendo. Una democrazia dove, per guadagnare, basta avere un computer, dovo non bisogna essere leccapiedi di qualcuno, tirapiedi di altri, corrotti o corruttori. Una democrazia dove basta un pò di inventiva e dove l'utente sarà il princeps. Non subirà la pubblicità ma sarà lui a farla e a determinare le modalità più consone alla fruizione.

Le agezie di marketing sul web e quelle pubblicitarie stanno già correndo ai ripari e faranno produrre pubblicità a finti utenti, come già accade nei blog aziendali. La rivoluzione è in atto e, questa volta, per i protezionisti ci sarà ben poco da fare.

Ma non moriranno di fame comunque. Non devono aver paura.
La Piper Jaffray ha già fatto un buon lavoro per loro, pubblicando un report di 400 pagine chiamato The User Revolution. I grandi capi delle agenzie pubblicitarie e di marketing faranno la nottata a leggerlo.

Io intanto rido.


There are 12 key themes discussed in "The User Revolution" report:
1. Global online advertising revenue to reach $81.1 billion by 2011.
2. Communitainment: Internet has increasingly become a principal medium
for community, communication and entertainment -- three areas that
have collided and are impacting each other's growth -- generating a
new type of activity: communitainment. Communitainment is taking time
away from other, traditional, types of content consumption on the
Internet.
3. Usites -- The increasing popular category of user generated sites,
which we are calling Usites, are driving traffic away from other
destinations and pose a challenge to the advertisers and publishers.
4. The Internet is now a mainstream medium: The web is the leading
medium at work and the second leading medium at home behind
television.
5. Internet usage patterns are changing, favoring Usites,
communitainment sites, search, and away from traditional portals.
6. User Generated Brands. The consumers are taking control of content
consumption and branding.
7. Media Fragmentation: Advertisers increasingly will need to buy more
inventory, from nearly all types of media, especially the Internet,
to have the desired impact.
8. The Golden Search: search has become the new portal.
9. Google's dominance is likely to expand, partly fueled by a wide
variety of non-search related products that create a virtuous cycle
of brand affinity for Google.
10. Video ads will be the driver of the next major growth in brand
advertising and getting additional dollars shifted from traditional
media to online.
11. Ad networks are experiencing increased demand due to increasing
Internet fragmentation, desire for more targeted inventory,
increasing usage of networks for branding and increased site
visibility.
12. Agencies are rapidly evolving into more sophisticated,
technology-savvy entities that combine best of breed offerings





3 commenti:

socioweb ha detto...

Ti ho inviato un contributo che puoi leggere se clicchi. Ciao!

il Bruco ha detto...

interessante!!!
alcune cose non mi sono chiare però...poi me le spiegherai dopo l'esame casomai!

simone

flora ha detto...

tutto questo è interessantissimi!
grazie mille davvero
tutto il blog è entusiasmante a dir poco!!
f