La pubblicità sociale

La pubblicità sociale, quando non è frutto di una falsa etica aziendale, è di grande utilità. In Italia non ne vedo grande utilizzo, forse a qualcuno non fa comodo, all'estero invece è più utilizzata. Voglio postare qualche esempio, in particolare una contro il fumo e una contro la guida in stato di ebbrezza che farebbero molto più effetto di qualche stupido messaggio su un pacchetto delle sigarette e molta più paura di un palloncino da gonfiare.

Attenzione a guidare sbronzi: pubblicità sociale guida in stato di ebbrezza














Sei morto e non lo sai:
pubblicità sociale contro il fumo


Questa pubblicità sociale, in particolare, ha vinto il bronzo al festival dell'advertising di Cannes, sezione siocial outdoorcampagna sociale contro il fumo

Aggiungo questa (quella di cui parlavo ad Alessio nel commento). Si chiede di fare attenzione davanti alle scuole.


pubblicità sociale velocità scuole


Technorati Tags:, , ,
Generated By Technorati Tag Generator

3 commenti:

Alessio ha detto...

Davvero raccapriciante! c'è una ragione per cui in Italia non è di moda? ne ricordo qualcuna, ma l'effetto non era così psicologicamente devastante.

Che fosse colpa del clero? e della sua morale propinata sin dall'infanzia? oppure la politica disinteressata e bigotta!?

Jose ha detto...

Diciamo che forse il clero c'entra qlcsa, perchè c'entra sempre. In Italia pubblicità del genere sono considerate di cattivo gusto. Ne avevo anche un'altra dove fuori ad una scuola c'era un bambino con la testa spiaccicata su un parabrezza ed invitava gli automobilisti ad andare piano...

Anonimo ha detto...

Sempre con questo clero!eheh:)
fosse quello il problema!
è che se non ci metti nelle pubblicità un po' di tette e culi,gli italiani non si interessano!
Cmq sarebbe bello vedere questi manifesti in giro!(parlo dei bambini...)
SImone