Un giorno di silenzio

La campagna elettorale giunge alla fine. Mai come quest'anno i toni sono stati tanto accesi, se si fossero accusati di cose serie magari sarebbero finiti tutti in carcere (magari!).
Televisioni e giornali non hanno fatto altro che fare da cassa di risonanza a questa campagna e sinceramente non se ne poteva più. I politici ingurgitano la televisione. E' il nuovo parlamento, pensano veramente di poter condizionare le persone (e forse ci riescono).
Domani dovranno stare zitti, si sono concessi solo un giorno di silenzio, che peccato!
Come faremo senza la compiacenza democratica e gattona di Casini, i sorrisi sbeffeggianti di Fini, la piacioneria romana di Rutelli, lo sguardo sognante di Prodi e i toni sibillini di Silvio?
Un giorno soltanto. Forse hanno paura che ci si possa dimentricare di loro, poi come farebbero coi loro affari?

Technorati Tags:, , , , , ,
Generated By Technorati Tag Generator

Nessun commento: